VenSet16

L'innesco delle cartucce da pistola e fucile

L'innesco è il responsabile, come dice lo stesso nome, dell'inizio della reazione di combustione che produrrà i gas necessari ad accelerare il proiettile all'interno della canna.

Esso quindi è attivo al principio dello sparo, e cessa la sua azione dopo pochi istanti. Nel frattempo la polvere contenuta all'interno del corpo bossolo sarà stata incendiata ed avrà iniziato a sviluppare i gas di combustione.

E' un componente fondamentale che generalmente va accoppiato al tipo di propellente utilizzato.

 

Sistemi di innesco: dalla miccia passando per la pietra focaia, alle moderne capsule di innesco

I primi sistemi utilizzavano una miccia per incendiare la polvere da sparo contenuta all'interno dello "Schioppo", la prima arma da fuoco della storia nata in Cina probabilmente anteriormente al 1300.

Di fatto un cannoncino portatile poco preciso che sparava proiettili di ferro da circa 25g. L'evoluzione porterà nella seconda metà del 1400 alla nascita dell'Archibugio, una nuova arma da fuoco che utilizzava sia il sistema a miccia sia il nuovo sistema a ruota. Si passò poi al meccanismo con pietra focaia che risultava più economico da produrre rispetto al sistema a ruota ed infine ai moderni inneschi a capsula dopo la scoperta delle miscele esplosive sensibili agli urti (fulminato di mercurio e successive).

 

Tipologie di innesco contemporanee

Esistono due tipi di innesco a capsula: il Boxer ed il Berdan.

  • Innesco Berdan

berdan rwsHiram Berdan, un ingegnere ed ufficiale militare Americano, brevetta il suo innesco nel 1866. Il Colonnello Berdan, progettò un innesco composto da una capsula, da una miscela esplosiva sensibile agli urti e da uno strato protettivo. Nel bossolo, all'interno della sede dell'innesco è presente l'incudinetta che ha la funzione di contrastare l'urto del percussore permettendo quindi l'accensione della mistura esplosiva.

I fori di vampa che si trovano nel bossolo sono multipli e di piccole dimensioni. Il grande limite di questo sistema è rappresentato dalla conformazione di tali fori, essi infatti non permettono un'agevole sostituzione della capsula spenta con una nuova.

  • Innesco Boxer

Sempre nel 1866 Edward Mounier Boxer, un colonnello Inglese della Royal Artillery, brevetta il suo innesco.

Ad oggi il più diffuso in assoluto, ha di fatto soppiantato il Berdan. L'innesco del Colonnello, incorpora l'incudinetta nella capsula, permettendo l'utilizzo di un unico grande foro di vampa centrale che consente una semplice rimozione e sostituzione dell'innesco spento.

inneschi boxer federal 680px

Berdan boxer sezione bossoli 680

 

Dimensione degli inneschi

Esistono varie dimensioni standard in commercio:

NomeDimensioniUtilizzo
Small Pistol 4.45mm (0.175") per cartucce da pistola
Small Rifle 4.45mm (0.175") per cartucce da fucile, con capsula metallica più spessa idonea a sopportare pressioni maggiori e l'impatto di un percussore di fucile
Large Pistol 5.33mm (0.210") per cartucce da pistola
 Large Rifle 5.33mm (0.210") per cartucce da fucile
Inneschi per cartucce  per canna liscia 5.31mm (0.209") per cartucce da impiegare su fucili a canna liscia
Inneschi per Cal. 50 BMG 8.00mm (0.315") per fucili in Cal. 50 BMG

 

Potenza dell'innesco: Standard e Magnum

La carica primaria contenuta all'interno dell'innesco, a parità di dimensioni esterne, può essere minore o maggiore, distinguiamo quindi versioni Standard e versioni Magnum. La dimensione della vampa generata da un innesco magnum è maggiore rispetto a quella generata da un innesco standard.

Utilizziamo inneschi che riescono a produrre una grande vampa (Magnum) con polveri progressive (combustione lenta) e difficili da accendere in cartucce ad alta potenza, viceversa utilizziamo inneschi che producono una vampa normale (Standard) con polveri poco progressive (rapida combustione) e facilmente incendiabili in cartucce di potenza standard. Esistono comunque eccezioni a questa regola generale, è il caso ad esempio del caricamento di cartucce per canna liscia a bassa grammatura con polveri vivaci che potrebbero richiedere inneschi magnum oppure di cartucce ad alta grammatura con poveri progressive che potrebbero richiedere inneschi di bassa potenza.

 

Per finire, di seguito alcuni esempi di inneschi utilizzati nelle cartucce dei calibri più comuni:

Calibro Tipo di innesco
9x21 small pistol standard
38 Special small pistol standard
357 magnum small pistol magnum
44 magnum large pistol magnum
45 HP large pistol standard
223 Remington small rifle standard
308 Winchester large rifle standard
7mm Remington Magnum large rifle magnum

 

So well, non sbagliare innesco alla prossima ricarica!

Vota questo articolo
(8 Voti)
Marco S. Di Pietra

Ingegnere e perito balistico con una smodata passione per le armi da fuoco.

E'  inoltre istruttore e commissario di tiro, attualmente esercita le attività presso lo stand a fuoco del poligono di Tiro a Segno Nazionale, sezione di Caltanissetta.

3 commenti

  • Marco

    Marco - Giovedì, 03 Febbraio 2022

    Gent.mo Sig. Luciano, l'innesco large rifle produce una vampa totalmente diversa (maggiore) rispetto alla versione pistol, vige sempre la regola della prudenza per cui le consiglio di disassemblare le cartucce in questione.

    Cordiali saluti
    Marco S. Di Pietra

  • LUCIANO

    LUCIANO - Mercoledì, 19 Gennaio 2022

    BUONASERA,ERRONEAMENTE HO CARICATO UN LOTTO DI 45 ACP CON INNESCO LARGE RIFLE.LE HO SPARANDOLE CON PISTOLA WILSON CQB, POSSO AVERE DEI PROBLEMI.?GRAZIE

  • Roberto

    Roberto - Sabato, 17 Settembre 2016

    Marco......sei il migliore!

Lascia un commento

« Agosto 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
Vai all'inizio della pagina